Privacy Policy Cookie Policy Investimento Custodito Culture | Investimento Custodito

Categoria: Investimento Custodito Culture

In borsa si è bravi o fortunati?

Mediamente, se le tue performance positive erano dovute alla bravura, esse tenderanno a ripetersi con una certa frequenza. Viceversa, se erano dovute solo al caso, difficilmente in futuro si ripeteranno. Allo stesso modo funziona in finanza: se i tuoi investimenti sono andati bene in un anno, probabilmente riuscirai a ripeterti gli anni successivi, se eri veramente bravo. Altrimenti, eri solo stato fortunato.

Leggi tutto

Il momento migliore per iniziare ad investire

Ogni volta che i mercati tornano a salire in modo considerevole, ci troviamo sempre su queste pagine a ribadire il solito mantra del “è conveniente investire oggi con i mercati saliti molto?“. Problema connesso al più ampio tema del quando sia il momento più corretto iniziare ad investire.

In questo articolo proviamo a mostrare (con dati) che la strategia del “market timing” è sempre stata la peggiore strada da seguire per i propri investimenti.

Leggi tutto

Più hai studiato, peggio farai in borsa

I mercati finanziari e «l’arte» di far rendere i propri soldi investendoli in modo efficiente sono caratterizzati da una serie di elementi e fattori contro-intuitivi che spesso stanno alla base delle scarse performance di chi investe. 

Una di queste è che investire con rendimenti positivi sia molto difficile e complicato e solo chi ha grandi “cognitive skills” riesce a farlo in modo profittevole.

Con questo articolo proviamo invece a vedere che chi ha maggiori competenze economiche e finanziarie, spesso, fa peggio sulle borse.

Leggi tutto

L’unica certezza di guadagno che hai in borsa

L’arte della maieutica è a fondamento della visione filosofica di Socrate e si basa sui seguenti paradigmi:

  • Uomo conosci te stesso: la verità è già dentro di te non serve cercarla altrove.
  • Sapere di non sapere: non esiste un sapere assoluto.

Queste affermazioni hanno cambiato il metodo di fare ricerca filosofica e hanno travalicato le dimensioni dello spazio e del tempo giungendo a noi con un’immutata freschezza concettuale. A partire soprattutto dal principio socratico del οιδα ουκ ειδως, quando definiamo le nostre strategie di investimento e quando decidiamo quale seguire, lo facciamo secondo analisi e studi di back-testing che possano dirci che quella è veramente la strategia migliore. Senza pregiudizi e partendo sempre dal presupposto che sappiamo di non sapere.

Leggi tutto

Come costruire il tuo «Portafoglio Permanente»: guida al nuovo approccio agli investimenti

Il mondo della finanza, a fine anni Novanta, è stato sconvolto da una serie di teorie che si contrapponevano al modo classico di costruire portafogli di investimento, «mescolando» solo azioni e obbligazioni sulla base della teoria di Markowitz e dell’investitore pienamente razionale.

Sicuramente anche tu hai potuto notare come i tuoi investimenti sono sempre stati gestiti dalle banche a cui ti sei affidato secondo questa logica, non trovando mai soddisfazione o riuscendo poche volte a raggiungere i tuoi obiettivi. Cose a cui sei abituato: ciononostante, hanno continuato a gestire i tuoi investimenti con lo stesso approccio di sempre, 60% azioni e 40% obbligazioni, oppure l’inverso, se eri «più avverso la rischio».

In quegli anni si cominciò a capire che il mito dell’investitore razionale era fasullo, che le persone reagiscono alle perdite in modo molto diverso che ai guadagni (Loss avversion), che miscelare solo azioni e bond era limitante e che l’investitore predilige approcciarsi ad un investimento «più dolce» e stabile nel tempo.

Leggi tutto

Qual è il momento giusto per investire?

Una delle domande più frequenti che ti passa per la testa quando si tratta di dover investire i tuoi soldi è sicuramente questa: qual è il momento giusto per investire?

Questa domanda parte da una concezione degli investimenti che tv e giornali vogliono inculcarci nella testa, l’idea cioè del “trader” che compra e vende in funzione dell’andamento del mercato e che riesce, con le sue mosse, ad anticipare il mercato stesso.

Con questo articolo vedremo come la tecnica del market timing in realtà è una pura illusione, come sia molto più redditizio seguire altre strade e come sia necessario non confondere il market timing stesso con i “ribilanciamenti periodici”.

Leggi tutto

Tutti i tranelli delle commissioni di performance

Le commissioni di performance sono state in passato introdotte come un incentivo nella gestione di un investimento a creare maggiore rendimento.

E fin qui nulla di male.
Ci può stare che se riesci a farmi rendere il mio portafoglio “più del dovuto” la tua remunerazione aumenti.

Il problema è che spesso queste commissioni vengono settate in modo poco chiaro e trasparente, anche asimmetricamente, e si arriva al paradosso per cui il risparmiatore paga commissioni di performance senza avere una performance.

Leggi tutto

Le scelte di investimento degli italiani: anche tu compi questi errori?

Ogni anno, la CONSOB pubblica il suo rapporto annuale circa le scelte di investimento delle famiglie italiane e ogni anno dobbiamo tristemente prendere coscienza del fatto che ancora lo sviluppo finanziario del nostro paese sia a livelli molto bassi.

Non vogliamo pensare che ancora gli italiani siano pronti in massa a scelte di investimento efficienti, digitalizzate e nuove, lontane dal classico “porto i soldi in banca“, come noi o altri operatori del settore da tempo stiamo cercando di portare avanti.Vorremo semplicemente che gli italiani allocassero correttamente il proprio risparmio, in termini di rischio/rendimento, secondo linee guide che ormai sono state comprovate dal 1960, da quando cioè Markowitz pubblicò il primo basilare testo sulla finanza.

Leggi tutto

Negli investimenti pagare tanto vuol dire alta qualità?

I costi sono una delle variabili da valutare in modo perentorio per costruire una forma di investimento efficiente e redditizia.
Per il semplice motivo, banale, che più costi pagate per il vostro investimento. meno rendimenti avrete nel futuro: ed è da questa semplice equazione che moltissime ricerche in materia (firmate soprattutto Morningstar) hanno da sempre sostenuto che la prima proxy di un buon investimento sono proprio i costi.

Secondo il report annuale dell’Autorità europea degli strumenti finanziari e dei mercati (qui il documento), dal 2018 al 2019 le performance medie dei fondi sono crollate e le previsioni per il post coronavirus non promettono nulla di buono. Il costo degli strumenti finanziari è invece rimasto stabile, tutto a discapito dei rendimenti – specie della classe retail.

Leggi tutto