fbpx
ETF Momentum: conviene investirci?

ETF Momentum: conviene investirci

I mercati funzionano molto spesso contro il senso comune ed esistono determinate caratteristiche che, se ben comprese e sfruttate, possono migliorare i rendimenti degli investitori.

In particolare, oggi trattiamo un ETF legato ad una caratteristica del mercato ormai ben nota che ha mostrato ottimi extra rendimenti nel tempo e oggi è considerato dalla letteratura un vero fattore di rischio premiato dal mercato, in grado, cioè, come ben sanno i miei clienti, di spiegare anomalie dei prezzi.

E se un “fattore” o una qualsiasi variabile di mercato ha queste caratteristiche, noi ci possiamo esporre semplicemente con un ETF, puntando a rendimenti maggiori di un “classico” MSCI World.

ETF Momentum: cos’è?

L‘ETF di cui stiamo parlando è  l‘ETF World Momentum, esposto ad uno dei fattori di rischio più conosciuti e studiati del mercato, ovvero il fattore Momentum.

Quali sono stati i rendimenti di questa strategia di investimento?

In che cosa consiste?

Possiamo pensare che i forti rendimenti dati in passato saranno replicati anche in futuro?

ETF Momentum: conviene investirci?

Analizzando i dati su un lungo orizzonte temporale, negli ultimi 30 anni circa, abbiamo una netta sovra performance del fattore Momentum.

La strategia Momentum, come anticipato, funziona in modo diametralmente opposto al senso comune, secondo cui i titoli che sono saliti scenderanno, mentre quelli che sono scesi saliranno.

È il famoso principio del ritorno alla media, che ha ispirato sin da sempre investitori e trader che hanno adottato un approccio “Contrarian“: gli affari si fanno quando il sangue scorre per le strade, diceva Jesse Livermore.

La strategia Momentum, invece, fa diametralmente l’opposto: compra quelle che sta salendo e vende quello che sta scendendo.

Analizzando i dati, però, la strategia Momentum funziona, denotando in effetti questa caratteristica intrinseca del mercato stesso.

In cui, attenzione, il principio del ritorno alla media non viene sconfessato: solo che, come diceva Keynes, un mercato può rimanere sotto o sovraprezzato per molto tempo (molto più tempo di quanto tu possa rimanere solvibile).

Secondo la teoria dei fattori di rischio, poi, esiste anche una ragione economica sottostante a ciò: nel momento in cui acquisto solo le azioni con uno “slancio” positivo, mi vado tecnicamente ad assumere maggiori rischi.

Questo comporta un rendimento atteso maggiore, in quanto parliamo di un fattore di rischio persistente e non arbitraggiato (questa è un po’ più tecnica, lo so, ma può approfondire qui i temi relativi ai fattori di rischio).

Ma, quindi, conviene investirci?

Analizziamo due diversi grafici.

ETF Momentum: conviene investirci?

Analizziamo più a fondo la struttura della strategia Momentum su diversi orizzonti temporali: negli ultimi 3 anni, ad esempio, un ETF Momentum non ha battuto il corrispondente ETF sull’MSCI World.

Questo perchè, in una fase “laterale” (come nel periodo preso in esame) del mercato non esistono azioni che hanno chiaramente uno slancio positivo e azioni che hanno chiaramente uno slancio negativo: la strategia Momentum ha problemi nel lavorare adeguatamente.

E, infatti, un ETF Momentum è tornato a sovraperformare un ETF su MSCI World nell’ultimo anno, con una chiara fase positiva sui mercati (trainata dal settore Tech).

ETF Momentum: conviene investirci?

Se guardiamo, poi, agli ultimi 10 anni, notiamo come la sovraperformance dell’ETF Momentum sia stata netta, rispetto ad un ETF sull’MSCI World: perchè questo?

Per lo stesso motivo di prima: negli ultimi 10 anni abbiamo avuto mercati rialzisti e, pertanto, il fattore di rischio Momentum è riuscito, come da attese, a sovraperformare un “normale” mercato azionario globale. Ma i mercati, nel lungo periodo, non sono sempre in crescita?

Tendenzialmente si, ma potrebbero volerci molti anni per vedere dei mercati azionari in netta crescita: sappiamo bene come i mercati potrebbero rimanere ”deboli” per tanto tempo.

E veniamo quindi ad un’analisi importante da fare.

ETF Momentum: conviene investirci?

ETF Momentum: i rischi

Per le caratteristiche con le quali è costruita, questa strategia potrebbe necessitare molto più tempo, rispetto ad un normale MSCI World, per dare i rendimenti sperati:

  1. Ciò, però, è in linea alla teoria dei fattori di rischio, che vuole che, a maggior rischio, corrisponda maggior rendimento;
  2. In effetti, chi investe in Strategie Momentum si assume un maggiore rischio, rispetto al classico investitore, e, pertanto, dovrà essere remunerato maggiormente

Se un fattore di rischio non risponde a questo “test” (che io chiamo “test del who is on the other side”), allora la sua “Reason Why” economica non è forte (problema, ad esempio, del fattore Quality).

La “Reason Why”, ad esempio, del Beta è molto semplice: chi investe in azioni si assume un rischio maggiore di chi investe in obbligazioni e, quindi, deve essere remunerato con un certo premio.

Stessa cosa ad esempio per il fattore Value: chi investe in aziende a “sconto”, lo fa con un certo maggiore rischio e, quindi, il mercato remunera questo maggiore rischio. “On the other Side” sta chi non vuole assumersi questo maggiore rischio e, quindi, compra aziende non sottovalutate.

Il fattore Momemtum anche, quindi, ha una robusta ragione economica di base.

(Ad esempio, questo “test” fallisce per le azioni Quality ed è uno dei motivi per i quali ai miei investitori dico sempre di fare molta attenzione a questo fattore).

Queste analisi ci permettono anche di rispondere ad alcune critiche sul fattore Momentum.

ETF Momentum: le critiche

Spesso, si è scritto come la strategia Momentum potesse essere non così eccezionale come descritta dai suoi fan, perchè tendeva a fallire su specifici mercati.

Ad esempio, Liu e Lee (2001) avevano ampiamente criticato la strategia Momentum, proprio rilevando la sua scarsa efficacia sul mercato giapponese.

In realtà, prima Asness (2011) e poi Hanauer (2015) dimostrarono proprio il contrario.

Sono proprio le dinamiche del mercato a causare una scarsa efficacia della strategia Momentum, non il Momentum in se e per se: infatti, il caso Giapponese rappresenta proprio l’eccezione che conferma la regola (e la nostra analisi).

ETF Momentum: conviene investirci?

E da qui, allora, si capisce come usare la strategia Momentum.

Per dare effetti positivi, la strategia Momentum dovrebbe “incontrare” un chiaro trend rialzista: che è quello che ci attendiamo su un azionario globale, nel lungo periodo.

In sostanza (e ciò è ancora in linea alla teoria dei fattori di rischio), sulle azioni globali ci attendiamo, con un Equity Risk Premium positivo, un premio ancora più forte della strategia Momentum.

Questo non lo possiamo, invece, dire in modo altrettanto forte su mercati di nicchia  e/o su economie specifiche, che potrebbero sempre entrare (come accaduto al Giappone o, più recentemente, alla Cina) in fasi laterali.

Riguardo a tutto questo discorso che ci siamo fatti, è centrale capire, quindi, come non esistano portafogli e soluzioni standard, ma come esistano diverse soluzioni e diversi rischi che possiamo mettere in portafoglio: un ETF sulle azioni globali resta una soluzione media ed efficiente, ma altre soluzioni ottimali possono essere prese, per gli investitori più evoluti.

Come, ad esempio, la strategia Momentum.

Conclusioni

Il Momentum è solo uno dei fattori di rischio ai quali puoi esporti con il tuo portafoglio azionario e puoi pensare di evolvere i tuoi investimenti.

È bene conoscere tutti questi temi, per cercare di ottimizzare i tuoi portafogli e per cercare di costruire investimenti sensati e ragionevoli, in cui possiamo, con un buon livello di confidenza, attenderci dei rendimenti.

Utilizzare o meno la strategia Momentum in portafoglio dipende da diversi fattori: le dinamiche sono molto complesse e tutto dipende a) dalla nostra strategia e b) dai nostri obiettivi (oltre che dalla nostra tolleranza / propensione al rischio, ovviamente).

Per cominciare ad approfondire questo tema, legato alla costruzione di un portafoglio di investimento efficiente, ti consiglio di seguire il nostro mini corso gratuito Money, che ti riesce ad introdurre già in modo strutturato a questi argomenti.

A presto!

Vittorio Moccia
vittoriomoccia91@gmail.com


×

Scrivici su WhatsApp

× Ciao, posso aiutarti?

White Paper Finanza e Investimenti