fbpx

Si può diventare ricchi investendo in borsa?

“Voglio diventare ricco con la borsa” si ma come?

Se pensate che questo articolo sia il solito testo acchiappa like che vi vuole mostrare come diventare milionari col trading o con le criptovalute, lasciando il vostro lavoro per trasferirvi tre giorni dopo alle Maldive, avete sbagliato posto, sostanzialmente.

Questo articolo vi vuole semplicemente mostrare le potenzialità della borsa per aiutarvi a costruire la vostra ricchezza e come gli strumenti finanziari possano essere un vostro valido alleato nella costruzione della vostra personale indipendenza finanziaria.

 

1. Come raggiungere la ricchezza in borsa?

Ma, prima di iniziare, cerchiamo di capire cosa voglia dire “diventare ricchi”: cercare di essere più generali possibili su questo argomento, che dipende da tantissimi fattori (personali, sociali, culturali, familiari, ecc.) è molto difficile.

Pertanto, volendo semplificare, diremo che si è ricchi se si ha un milione di euro in banca.

Iniziamo pensando subito che la borsa, cioè quell’enorme luogo dove investiamo i nostri soldi tramite gli strumenti finanziari, non deve diventare il nostro “fine”, il nostro “lavoro”, ma deve diventare il luogo dove facciamo crescere più velocemente i nostri risparmi.

Ergo, non creeremo denaro dal nulla investendo in borsa, trasformando i mille euro messi da parte in milioni e milioni di euro. I soldi li “faremo altrove” (magari lavorando?!): in borsa, li faremo solo aumentare più velocemente grazie al potere della capitalizzazione composta.

 

 

2. Un piccolo esempio per capirlo..

Per capire questo concetto, immaginiamo questa situazione: quanto tempo ti ci vorrebbe, mettendo da parte 400 euro al mese, per raggiungere il tuo agognato milione di euro? Ti ci vorrebbe la bellezza di 208 anni. Un po’ tantino, per i tuoi limiti biologici..

Se, invece, anzichè mettere da parte i soldi sotto al materasso, decidessi di investirli in borsa attraverso un portafoglio equilibrato in ETF, controllando il rischio e riducendo la volatilità, ad un tasso di rendimento “normale” del 6,5% annuo, ci metteresti “soltanto” 42 anni, un quarto del tempo.

 

 

 

 

Ecco a cosa serve la borsa: investire serve sostanzialmente per aumentare la velocità di crescita del tuo denaro e per raggiungere la tua agognata ricchezza in un tempo, biologicamente parlando, sufficiente per fartela almeno godere!

Sono sempre più convinto del fatto che la Borsa sia il luogo e il migliore strumento per raggiungere la nostra ricchezza.

Il problema è che dobbiamo capire questo piccolo passaggio – che provo a spiegarvi – per capire come usare bene questo strumento e per capire cosa effettivamente può fare per noi.

 

Gabriele Galletta
Gabriele Galletta
investimentocustodito@gmail.com

Risk Manager e Analista Finanziario. Co-fondatore di Investimento Custodito, vi tiene aggiornati con le sue analisi delle borse.