fbpx

Quanto guadagnerà Moderna (anche in borsa) dal suo vaccino

Solo nella giornata di ieri, il titolo Moderna è cresciuto del +20,24%, dopo che la stessa azienda è stata la seconda (in ordine di tempo) a presentare in tempi record la richiesta di autorizzazione per il suo vaccino alla Food and Drug Administration.

Oggi, il titolo guadagna, mentre scrivo, un altro +10% circa.

Moderna chiuderà un 2020 pazzesco, in cui la sua capitalizzazione è aumentata di ben 6 volte: la performance complessiva Year to Date ad oggi ammonta infatti a circa il 650%, da quando, a gennaio 2020, il prezzo per azione era pari a «solo» $19,23: ma potrebbe ancora crescere?

Attualmente Moderna ha chiuso gli ultimi anni in profondo rosso, con perdite anche nei primi trimestri del 2020. La capitalizzazione di Moderna è oggi pari a 245 volte le vendite attuali e ben 8 volte il tangible book dell’azienda, numeri da capogiro.

Ovviamente, il mercato sta prezzando una crescita dei ricavi elevata dopo la vendita del vaccino, ma quanto questa crescita sarà nel tempo sostenibile e quanto invece i prezzi stanno sovra-prezzando i ricavi futuri di Moderna?



Moderna ha già concluso un accordo con la UE per 80 milioni di dosi di vaccino, più altre 80 milioni di dosi opzionali, mentre già per la fine/inizio dell’anno dovrebbe vendere 20 milioni di dosi in USA (Fonte: ANSA). Considerando un prezzo di vendita di 30$ per vaccino, il mercato già stima ricavi certi per: 

30 X 100 milioni (80 UE + 20 USA) = 3 miliardi di $

Ma verosimilmente Moderna firmerà altri accordi con UK (es. 30 mln), Giappone (es. 80 mln) e Canada (es. 30 mln), come fatto da Pfizer, e porterà in USA almeno altre 100 milioni di dosi, già prenotate da agosto. Sulla base di ciò, si potrebbero avere altri ricavi complessivi per: 

30 X 230 milioni (30 UK + 120 USA + 70 Giappone + 30 Canada + 80 UE) = 9,9 miliardi di $

Ma tutto si gioca sulle dosi opzionali: ogni paese ha contratto con le case farmaceutiche accordi su dosi opzionali. Se queste dovessero essere vendute tutte, circa 300 milioni di dosi, a prezzi leggermente più alti (circa $35), come stimano gli analisti e come le società hanno già detto, la situazione potrebbe cambiare.

In questo secondo caso, Moderna potrebbe portare i ricavi complessivi dal vaccino a circa 20 miliardi di dollari, con un multipli di mercato considerevolmente ridotti: si passerebbe, ad oggi, da un Ratio Price to Sales di 245 a 6,25 senza dosi opzionali e addirittura a 3,33 con vendita di dosi opzionali.

Il mercato sta, quindi, ovviamente già scontando la vendita per Moderna delle dosi «normali», ma in futuro potrebbe scommettere sulla vendita di quelle opzionali. 

Quindi, qualche margine ancora pare esserci.

Gabriele Galletta
Gabriele Galletta
investimentocustodito@gmail.com

Risk Manager e Analista Finanziario. Co-fondatore di Investimento Custodito, vi tiene aggiornati con le sue analisi delle borse.