I Costi

L’indipendenza di Investimento Custodito, assieme al suo non essere legato a nessuna società bancaria o SGR, permette ai propri clienti di andare in contro ad un notevole risparmio di costi.

Abbiamo deciso, inoltre, di essere quanto più possibili trasparenti sulla policy di remunerazione e sui costi che addebitiamo ai clienti, a norma della nuova direttiva “MIFID II” riguardo la protezione degli investitori.

 

Da cosa deriva questo risparmio di costi rispetto ai player bancari o assicurativi?

Banche, promotori e società assicurative vendono e propongono ai loro clienti prodotti d’investimento come Fondi Comuni, Fondi Assicurativi Unit o Index Linked, Polizze Vita.

Tutti questi prodotti presentano una serie di costi, molto spesso anche illegittimi, che deprimono quanto mai il rendimento. Abbiamo:

  • costi di sottoscrizione
  • costi di gestione
  • costi di performance
  • costi di rimborso anticipato

Dati CONSOB e Bankitalia alla mano, il costo medio per investire in banca è pari al 2,28% del capitale, sommati tutti questi costi.

Investimento Custodito, utilizzando prodotti come gli ETF molto meno costosi, tra lo 0,1% e lo 0,25% del patrimonio, riesce ad abbassare il costo medio per il cliente almeno fino all’1-1,1% del patrimonio: il cliente risparmia fino a metà del costo complessivo.  E minori costi pagati sono maggiori rendimenti per te.

 

30714177_1611744502196694_3483087592222621696_n

 

Come indicato in figura, il risparmio medio di un investitore da 100.000 euro è di circa 1.180,00 euro annui, rispetto ai competitors bancari.

E non finisce qua.
Perchè più cresce il patrimonio, più si riduce il costo per il cliente (cosa che in banca non succede).

Su patrimoni superiori al mezzo milione di euro, il costo applicato totale non supera lo 0,75-0,8%: considerato un patrimonio di 1 milione di euro, se in banca il cliente arriverebbe a pagare circa 20.000 euro annui di costi, tramite la consulenza indipendente di Investimento Custodito il cliente pagherebbe molto meno della metà.

 

Perchè siamo così competitivi sui costi? Perchè le banche non fanno la stessa cosa?

La ragione di tutto questo sta, sempre, nella nostra indipendenza.

Essendo liberi da logiche commerciali, possiamo proporti le soluzioni più efficienti in termini di costi e rendimenti (come gli ETF), contro le soluzioni bancarie di cui sopra.

I motivi per cui le banche non fanno lo stesso e non propongono ETF stanno nella necessità di remunerare la rete vendita, ovvero i promotori/assicuratori che ti propongono il prodotto

 

Grafico03-1024x353-1024x353

 

Nel costo che paghi per i prodotti bancari e/o assicurativi, è compreso il costo per:

  • la costruzione e gestione del prodotto
  • la distribuzione

Il nostro vantaggio competitivo durevole nei confronti del mondo bancario sta nell’aver eliminato il costo di distribuzione: in questo modo, il costo a cui il cliente va incontro viene ridotto della metà.

Inoltre, fattore non poco trascurabile, con Investimento Custodito paghi la consulenza, con le banche paghi la vendita.

Infatti, utilizzando strumenti dal costo irrisorio come gli ETF, nel costo per la Consulenza di Investimento Custodito è ricompreso:

  • costo ETF (0,10-0,15% del patrimonio)
  • costo consulenza

Investimento Custodito non vende prodotti.

Vende intelligenza per i propri clienti.

Insomma, il cliente che si affida ad un Consulente Indipendente va incontro a minori costi, quindi maggiori rendimenti, ed una qualità del servizio maggiore.
In quanto, riceverà consulenza pura, non una semplice vendita di prodotti.

Ecco perchè Investimento Custodito è la soluzione ideale per i tuoi investimenti.

Annunci
%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo:
search previous next tag category expand menu location phone mail time cart zoom edit close