fbpx Cookie Policy Privacy Policy
88, Piazzale Del Verano, 00185 - Roma
+06 5654 9002
info@investimentocustodito.com

Come Sarà Questo 2020 Sulle Borse?

Inizia a gestire tu i tuoi soldi. Per i tuoi investimenti, scegli chi può fare solo i tuoi interessi

Come Sarà Questo 2020 Sulle Borse?

In questi giorni, gli appassionati di finanza navigando in rete o sui social non possono fare altro che imbattersi in report su report di banche d’affari e società di consulenza che si immolano in previsioni su come sarà il prossimo 2020.

Cresceremo ancora?
Arriva la recessione?
E l’inflazione?
E la de-flazione?
E la BCE, la FED o la BOE?

Come sarà quindi questo 2020?
In tre sole parole, sarà come il 2021.
Come il 2022.
O come il 2019 alla fine del 2018.

IMPOSSIBILE DA PREVEDERE.

Ebbene si, nostri cari amici, clienti, follower, bancari che cercano di rubarci il know-how (si, perchè lo sappiamo che tra i nostri followers abbiamo anche bancari e gestori di fondi che vogliono “rubarci” il segreto del mestiere: ma invece di aspettare qualche rivelazione, basterebbe andare qua -> https://investimentocustodito.com/soluzioni-private-banker/)

Nessuno sa – neanche il più grande investitore di tutti i tempi – come sarà il 2020.
Perchè l’andamento dei mercati – sopratutto in un arco temporale così breve – è completamente imprevedibile, poichè dipenderà da così tanti fattori che è impossibile metterli tutti a sistema e scoprire la soluzione del problema.

E di prove che nessuno riesce a prevedere i mercati ce ne stanno a bizzeffe: basti pensare che appena Trump fu eletto presidente degli USA, “gli analisti” (quelli delle banche d’affari che vengono pagati per produrre power point da presentare alle cene di gala in cui si cerca di dire dove andrà l’anno prossimo il Dow Jones) prevedevano un tracollo di borsa da far paura, visto com’era inviso agli investitori il tycoon americano.

E invece dopo quasi quattro anni, Trump è stato il presidente americano sotto cui la borsa ha segnato i maggiori rialzi di sempre.

Basti pensare, ancora, come esistono gestori di fondi che ad ogni inizio gennaio preconizzano almeno da 4/5 anni a questa parte dei crolli di borsa repentini e fragorosi alla “prossima primavera”, crolli che ancora non si sono fatti vedere all’orizzonte: prima o poi, come spesso detto, ci azzeccheranno, perché anche un’orologio rotto segna l’ora corretta due volte al giorno, ma sarà stato più per caso che per bravura.

Nel momento in cui si riesce a comprendere che prevedere le borse o l’azione che salirà di più da qui ai prossimi 12 mesi è impossibile, si smette di prendere l’investimento come una scommessa (nella speranza di “fare più soldi degli altri”) e si comincia a trattarlo come giusto.

E si comincia a capire cosa è invece possibile “prevedere” e strutturare la miglior strategia di conseguenza.
Ad esempio, noi possiamo “prevedere” – e ne abbiamo la certezza – che dopo ogni fragoroso storno delle borse (quando ad esempio l’America perde il 20-25% e oltre), i dati ci dicono che dopo 12 mesi il rendimento medio della borsa è stato SEMPRE superiore al 20%

E quindi, possiamo “prevedere” che acquistare azioni dopo u calo generalizzato delle borse e cosa buona e giusta.
Quindi, si può pensare di iniziare un progetto di investimento avendo da parte un 40-50% del portafoglio composto da oro e strumenti liquidi che, durante uno storno, a) immunizzano il portafoglio da una discesa troppo elevata e b) possono essere “switchati” sull’azionario per ottenere, dopo, rendimenti più alti.

Queste sono alcune strategie che applichiamo per i nostri investimenti che si basano su alcuni concetti semplici e chiari che vi ho raccontato in queste mail: che le borse sono imprevedibili, che tanto prima o poi lo storno arriverà, che dopo il cattivo tempo viene SEMPRE il sole, ecc.

Tags: , , ,

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *