Il meccanismo più semplice che ti permetterà di iniziare ad investire

orso-e-toro“Finalmente ho capito che la banca o la posta non sono il luogo ideale per i miei investimenti: ho capito che fino ad adesso non avevo mai investito veramente! Ma adesso, da dove comincio?

Ebbene, caro il mio amico risparmiatore italiano, siamo arrivati ad un punto fondamentale del nostro viaggio, qui su InvestimentoCustodito.

Se hai seguito “paro paro” il blog e gli articoli che pubblicavo, se hai seguito i post sulla mia pagina Facebook (se non l’hai ancora fatto, clicca mi piace) , avrai finalmente capito che tenere soldi sotto la mattonella o nel conto corrente non è un’ottima strategia.

La scusa “ho paura di perderli tutti” oppure “tu te li vuoi fregare e portare a San Marino” non regge più oramai, mi dispiace.
Hai capito che adattando una corretta strategia (che ho cercato di inculcarti in testa) e altri piccoli accorgimenti (tipo, diversificare!), non si corre più il rischio di finire da Barbara d’Urso a raccontare come hai perso tutta l’eredità del nonno.

Quindi, bello di casa, è arrivato il momento di lasciarti alle spalle il vecchio mondo fatto di conti deposito e buoni fruttiferi postali e abbracciare la nuova vita dell’investitore!

 

Piccola nota: se tutto questo non ti è ancora chiaro, ovvero la convenienza ad investire anzichè affidarti ai conti deposito o ai buoni fruttiferi postali, sei pregato di studiare gli articoli vecchi e chiudere questo, di articolo (che è pensato solo per i lettori PRO, diciamo): scusaci, ma non ammettiamo ignoranza e ne più obiezioni, a questo livello!

Perciò, caro il mio lettore PRO, sicuramente avrai capito cos’è InvestimentoCustodito, arrivato a questo punto, ma per sicurezza ti faccio un piccolo ripasso:

 

1) Non è un servizio di trading o di opzioni binarie o di commercio di organi in cui ti viene promesso un rendimento del 4567,67% entro lunedì prossimo;

2) Non è la pagina di un qualche promotore finanziario che deve “promuovere” la sua immagine, diventando più “social”, così come gli ha “suggerito” la casa madre;

3) Non è un blog di una banca che ti offre  prestiti a tassi zero o conti corrente senza spese o oneri fiscali;

InvestimentoCustodito® è tutt’altro, la nostra “mission” è tutt’altra cosa: ovviamente, noi siamo dei professionisti del mercato finanziario e, ovviamente, InvestimentoCustodito® è nato per offrire un servizio di consulenza per gli investimenti evoluto e indipendente (dalle banche o da quelle società finanziarie così rompiballe e petulanti).

cropped-logo1inv_cust-1.png

Ma il nostro obiettivo, l’obiettivo di questo blog, è un’altro: anzi, diciamo un obiettivo duplice:

1) Elevare la cultura finanziaria del risparmiatore, visto che alla base di tutti gli scandali che hai sentito in tv c’è sempre, alla base, la tua ignoranza in materia

2) Fare capire, in poche e semplici parole, COME si investe e quali sono le regole BASE per costruire una strategia di investimento vincente, senza usare paroloni tecnici, formule matematiche, equazioni, modelli economici o altro, che fanno figo soltanto a qualche credulone.

Detto questo, veniamo finalmente al tema centrale dell’articolo: hai capito che devi investire i tuoi quattrini, hai capito qual è la strategia da utilizzare, ma vuoi sapere la cosa più importante di tutte: da dove diamine inizio?!

Parti da un presupposto semplicissimo: la parte più difficile di un progetto, sia esso andare in palestra la sera dopo il lavoro, sia esso costruire l’Empire State Building, è sicuramente INIZIARE.
Iniziare significa superare quella che gli esperti chiamano “zona di Comfort”, ovvero quella situazione in cui sono le 19.15 di sera, sei tornato dal lavoro un quarto d’ora fa, sei già in pantofole sul divano, fuori fa un freddo boia e non hai nessuna voglia di alzarti e andare in palestra.

Ma lo sai benissimo che devi alzare il culo e andare in palestra!
Sai benissimo che quella è la strada giusta, ma il divano è così soffice e le tue pantofole sono così calde, che il tuo culo resta appiccicato saldamente alla poltrona.

comfortzonein

Negli investimento succede più o meno la stessa cosa: sei sicuro, hai finalmente capito, quale sia la strada giusta da percorrere – ovvero, investire con una corretta strategia i tuoi soldi – ma ti manga ancora quella spinta necessaria ad abbandonare la tua zona di comfort.

La tua zona di Comfort, le tue pantofole e il tuo divano si chiama “conto corrente” in banca.
Si chiama buono fruttifero o libretto postale.
Si chiama – poggio ancora – Titolo di Stato.
BTP ereditato dal prozio, casomai.

“Sono così comodi questi titoli, mi fanno pensare di investire e ottenere un p0′ di rendimento, senza avere il tormento del sali e scendi del mercato e il terrore di perderli tutti”

Risposta da tipico italiano medio, che non ha capito un fico secco.
Il passo finale, per te, è quello di abbandonare finalmente questa dannata zona di comfort e iniziare seriamente ad investire.

Ebbene, mi rendo conto di quale sia, ad oggi, il limite più grande di InvestimentoCustodito®: si, è vero che siamo una gran bella piattaforma digitale indipendente dai poteri forti e che possiamo fare quello che ci pare.scrondo_1048716sportal_news

Ma, purtroppo, essendo digitali e non “fisici”, non possiamo venire la e buttarti a calci del sedere fuori dalla tua zona di comfort: quindi, ci dobbiamo limitare a darti dei consigli su come iniziare il tuo processo di investimento.

Oddio, possiamo sempre organizzare un bel “tête-à-tête” con i nostri futuri clienti e, anzi, secondo noi è il modo più semplice e veloce per indirizzare il cliente verso la strada giusta: però, non sempre questo è conveniente o possibile, anche se oggi siamo oramai organizzati per coprire qualsiasi distanza e raggiungere qualsiasi cliente.

Dunque, risolviamo il tuo primo cruccio (e anche il più importante): come e dove?

Quello che consigliamo sempre, qui da noi, è quello di iniziare graduatamente: ovvero, non buttarti a capofitto in una esperienza nuova, che comunque ha dei risvolti emotivi pesanti.

Fallo con calma.
Poco alla volta: la metodologia migliore è sempre quella del PAC (o Piano di Accumulo), ovvero l’accumulo periodico e costante di quote di investimento.

Fai 100 o 200 euro al mese, toh!
In questo modo, eviti di esporti subito al rischio dei sali e scendi del mercato, riesci a stabilizzare il portafoglio, ottieni dei vantaggi in termini di rendimento atteso (il perchè, casomai, te lo spiego in un latro articolo, senza appesantirti troppo).

Hai paura che il mercato, tre giorni dopo che ti sei deciso ad investire, faccia il -80%?
Perfetto, hai perso solo 80 euro del tuo capitale, non diventerai mica povero: ma come hai potuto imparare, dopo grandi discese, abbiamo sempre grandi risalite, e tu sei lì pronto a beneficiarne grazie al tuo accumulo periodico.

trappola-emotivita-2

Hai capito che figata?
“Ma scusa, se è così figo e semplice, perchè non lo fanno tutti?”

Ti rispondo molto brevemente: per lo stesso motivo per cui TU non l’hai fatto fino ad oggi: perchè è molto più facile rimanere accucciati al caldo sotto le coperte, anziché uscire al freddo e al gelo a fare palestra.

Ora, vuoi sapere come devi fare finalmente ad investire e a diventare un vero investitore cazzuto?
E me lo stai ancora qui a chiedere?
Non lo sai che ti basta andare qui?

A presto, sciocchino!
Da InvestimentoCustodito® e Gabriele Galletta.

Annunci

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...